Che cosa lega reskilling e strategia?

A prima vista reskilling e strategia sembrano due attività poco collegate, attribuibili a comparti differenti dell’azienda. In realtà sono intrecciate tra loro da un fattor comune: la necessità dell’impresa di stare al passo con contesti fluidi e incerti e con mercati altalenanti e capricciosi.

 

Il reskilling è l’aggiornamento delle competenze professionali e trasversali delle persone che lavorano in azienda. Serve per allinearle al nuovo, sia esso una mansione, una tecnologia, un approccio al mercato. 

 

E la strategia? Io la immagino come le rotaie di un treno che corrono veloci e parallele.

 

Una delle due rotaie è visione strategica: il perseguimento di uno scopo, di un sogno imprenditoriale, la stella polare che guida l’azione.

 

L’altra rotaia è strategia applicata: l’insieme delle decisioni alle quali è chiamata l’impresa. Con questa parte della strategia, l’impresa definisce i propri obiettivi di lungo termine, i mercati nei quali operare, il posizionamento del proprio brand, gli investimenti da fare nel tempo e quanti e quali finanziamenti sono necessari per realizzare tutto ciò. 

 

Se in passato la strategia veniva definita ad hoc e perseguita per almeno un lustro, oggi la sua revisione sta tutti i giorni sul tavolo dell’imprenditore, condizionata irrimediabilmente dal mondo VUCA (vulnerabile, incerto, complesso ed ambiguo) con il quale deve misurarsi.

 

Ecco dove, a mio avviso, reskilling e strategia si incontrano: una revisione continua della strategia fa il pari con una revisione continua delle competenze.

 

L’uno e l’altra fanno parte del quotidiano dell’azienda e delle persone che ci lavorano e permettono all’azienda di mantenersi “al passo”. 

 

Cambiano i lavori, l’azienda ritraccia la rotta e le persone seguono: le loro competenze si aggiornano e si trasformano in modo organico.

 

Un mutamento quasi impercettibile, che evita discontinuità, che non spaventa ma che traghetta l’organizzazione e le persone che ci lavorano verso il futuro.

Luisa Capitanio

Torna su